Soci Onorari

Prof Fernando Gilotta

Fernando Gilotta è nato a Pescara il 23-5-1955. Si è laureato in Lettere con lode nel 1979 presso l’Università di Firenze, discutendo una tesi in Archeologia e Storia dell'Arte Greca e Romana dal titolo Su alcune raffigurazioni a rilievo di gutti e askoi, relatore il Prof. Enrico Paribeni.

Nel 1981 è stato allievo della Scuola Archeologica Italiana di Atene ed ha vinto il premio bandito dalla casa editrice L'Erma di Bretschneider per la pubblicazione del lavoro di tesi.

Tra 1984 e 1992 è stato ricercatore presso il Centro di Studi per l'Archeologia Etrusco-Italica del CNR.


Nel 1987 ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Archeologia (Etruscologia). Dal 1993 al 1998 è stato ricercatore per le discipline archeologiche presso la Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali dell'Università degli Studi della Tuscia di Viterbo.

Dal 1998 è professore di II fascia di Etruscologia presso la Facoltà di Lettere e Filosofia della II Università di Napoli.

Dal dicembre 1998 è membro corrispondente dell’Istituto Nazionale di Studi Etruschi e Italici.

Nel 2001 ha vinto il premio archeologico “Palestrina”.

Ha partecipato a scavi a Populonia, Caere e Iasos ed ha effettuato soggiorni di studio presso la sezione romana del Bryn Mawr College, presso la Fondation Hardt (Vandoeuvres-Ginevra) e al Beazley Archive (Oxford). Ha partecipato a convegni a Roma, Ancona, Viterbo, Copenhagen, Berlino.

Dal 1996 svolge attività di Segreteria Redazionale nell'ambito del Comitato Scientifico Internazionale del Corpus Speculorum Etruscorum.

Ha pubblicato ca. 50 lavori di carattere scientifico attinenti soprattutto alle produzioni ceramografiche di epoca arcaica e classica, ai sarcofagi e alla plastica di ambito etrusco e italiota, alla cultura materiale di Spina, alle ciste e agli specchi prenestini.

Associazione Nomentana di Storia e Archeologia onlus

L'Associazione Nomentana di Storia e Archeologia Onlus è stata fondata nel 1995 allo scopo di promuovere lo studio della storia e la tutela dei beni archeologici e monumentali del territorio nomentano, cornicolano e della Sabina Romana

 

Search