Soci Onorari

Prof Eros Donnini

 E' nato ad urbino, ha compiuto i suoi studi artistici presso la locale Accademia di Belle Arti, specializzandosi in calcografta sotto la guida del Maestro Leonardo Castellani ritenuto un vero e proprio "genio' della tecnica incisoria. Nel 1940-41, quando Donnini ha iniziato Le sue esperienze all'Istituto d'Arte di Urbino, era direttore il Prof Mario Delitala di Sassari. Donnini ha anche frequentato, con molto profitto, l'Istituto per l'illustrazione e Decorazione del Libro, sempre ad Urbino, divenendo poi docente di disegno e calcografiaa. Fresco di titolo, ha partecipato a Roma, nel 1948, ad un concorso dell'Istituto Poligrafico dello Stato e nel gennaio 1949 è entrato a far pane del prestigioso gruppo di incisori del Centro Filatelico, nato per felice iniziativa dell'ex direttore generale del Poligrafico, avv. Vittorio Morgera; il Donnini si è trasferito così a Roma.

La sua prima 'firma' in calce ad un francobollo, è apparsa nel 1952 sul valore da 60 Lire emesso dalla Repubblica di San Marino per le celebrazioni del Centenario dell'impresa di Cristoforo Colombo.
Sono seguiti poi due valori nel, 1957 per lo Stato del Vaticano. Il primo francobollo italiano è apparso nel 1959: il 35 Lire della serie "Indipendenza", vero e proprio gioiello di tecnica incisoria. Inciderà ancora francobolli per la Repubblica di San Marino fino al 1981 e per il Vaticano fino al 1976.Negli ultimi anni Eros Donnini si è dedicato principalmente alle emissioni italiane raggiungendo, a fine carriera nell'IPZS, le 140 incisioni: celebri sono le serie delle "Fontane d'Italia" delle "Ville d'Italia" e delle Ville Venete Palladiane" con le quali vinse due volte il premio "Cavallino d'Oro"'ritenuto il massimo riconoscimento nazionale del settore, un premio concesso dalla rivista "Il Collezionista-Bolaffi".
Nel corso della sua carriera ricordiamo che ha vinto nel 1981 "l'Oscar di Asiago", premio internazionale dedicato, in campo filatelico al turismo e all'ecologia; da rilevare che l'Italia né prima né dopo riuscì più a vincere quel premio. Nel 1984 ha vinto il 'Cicero d'Oro" per la Grafica della Biennale Nazionale di arti visive e, nel 1988, il premio "Città di Spotorno". Nel 1987 ha realizzato, nel 120' anniversario della battaglia di Mentana, il francobollo commemorativo e lo speciale annullo postale.
Nel 1990 gli è stato assegnato il premio "Mezzaluna d'Oro' dal Panathlon Club Sabina Romana - Centro Sportivo Mezzaluna di Mentana. Nel 1992 gli è stato assegnato, a Nicolosi (CT), il "Francobollo d'Argento '92", premio internazionale organizzato dag'Associazione Filatelica Jonia. Tra le opere Filateliche realizzate da Donnini ricordiamo le tante che rappresentano i soggetti marchigiani, ma innumerevoli sono state le sue esposizioni grafiche e filateliche, frutto di un impegno instancabile, quasi frenetico; negli ultimi anni, fra le sue realizzazioni - impossibile riportarle tutte - ricordiamo il bozzetto per l'annullo postale per Spello, quello per il Circolo Culturale Prenestino "R. Simeoni", una prestigiosa istituzione della vicina città di Paestrina diretta dal nostro socio Peppino Tomassi; ha disegnato le litografie policrome per le edizioni Vastophil 2000, 2001 e 2002 e per il Premio nazionale Histonium 2001; ha preparato la copertina per i nostri Annali 2002 e ha disegnato la pergamena che la nostra Associazione offre ai Soci Onorari e ai Soci Benemeriti.

 

Associazione Nomentana di Storia e Archeologia onlus

L'Associazione Nomentana di Storia e Archeologia Onlus è stata fondata nel 1995 allo scopo di promuovere lo studio della storia e la tutela dei beni archeologici e monumentali del territorio nomentano, cornicolano e della Sabina Romana

 

Search